SI DA FUOCO PERCHE' NON HA IL "GREEN PASS" - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Si dà fuoco

perché non ha il Green Pass.
Due grandi eventi hanno catturato l'attenzione di tanti, anche se poi molti dicono di non averli seguiti.
Il Festival di Sanremo...
L'intervista a "Francesco" effettuata da Fabio Fazio.
Tutto il resto, virus a parte, passa in secondo, terzo, ultimo piano, se non addirittura ignorato...
Certo ci si chiede che rapporto possa esserci tra informazione, controinformazione, e disinformazione che sembra stiano diventando sempre più... Diffusi in un "paese" forse ben lontano dall'essere "Nazione", con buona pace di chi è contro il nazionalismo...
Un "Paese" che vive di "spensieratezza" dove il PIL ha raggiunto crescite ragguardevoli, che lasciano ben sperare a quella ripresa che la "Magna Finanza" agogna...
A proposito, magna intesa come magnifica, specifichiamo per correttezza di intenti.
Poco importa poi se minacce di guerre mondiali, crisi, povertà e quant'altro, possano affliggere i nostri "COMP-AESANI", che non riescono più a mettere insieme il pranzo con la cena.
Problemi loro... Che forse son diventati evasori fiscali o ancor peggio complici di una cultura AntiSistema.
Non e' un caso se solo in possesso dell'ormai obbligatorio green pass, potranno usufruire della benevolenza che il PNRR concede loro, come predisposto da coloro che sono stati messi dai Palazzi a guida del "Paese".
A che serve poi chiedersi quale futuro hanno i nostri figli nel Nostro "Paese"?
Forse si è ingrati, per il fatto che le possibilità ci sono, basta cercarle in altre Nazioni...
Questo è il bello del "Globalismo", che ci permette di disconoscere le nostre culture e le nostre origini, le nostre tradizioni, facendoci abbracciare quelle di altri popoli ... Magari distanti ed opposti a noi.
Come "Bene-dice" "Francesco", noi nel nostro "Paese" dobbiamo accogliere... Con la partecipazione agli oneri dell'Europa.
Così riporta ANSA:
"Ci sono lager nella Libia", "dobbiamo pensare alla politica migratoria" e l'Europa deve farlo insieme, "l'Unione europea deve mettersi d'accordo" evitando che l'onere ricada solo su alcuni Paesi come "l'Italia e la Spagna".
Lasciando quindi commentare i grandi eventi che hanno caratterizzato Sabato e Domenica, noi ci occupiamo di quei fatti che forse non meritano oggi, molta attenzione, anche perché non c'è molto da interpretare. Vi sottoponiamo, senza commentare, un grave episodio che si e' verificato in Via Roma, ad Oderzo (Treviso) dove il proprietario di una Kebaberia, si e' dato fuoco, sembra dopo che i carabinieri gli avevano notificato una sanzione amministrativa perché sorpreso al lavoro sprovvisto di Green pass.
Ci lascia perplessi il fatto che in questo caso, dove sembrano essere chiare le cause, non si sia data quella rilevanza mediatica che invece e' stata riservata alcuni giorni prima a Rende (Cosenza).
Gesto analogo ma dove i motivi del gesto non chiari, e strane informazioni che sembrano prima essere state fornite, e poi sembra siano state ritirate, abbiano potuto dare la possibilità, a interpretazioni diverse dal reale, scatenando molte critiche, forse da chi aveva proprio interesse a....
Ci si chiede come mai certe errate informazioni sono state  proposte?
Sarà il gioco della informazione e controinformazione tipica di paesi dove forse la comunicazione serve a ....?
Lasciandovi con questi quesiti, vi forniamo i link che ci hanno permesso di informarvi su ciò che e' accaduto ad Oderzo e che stranamente non troviamo, sicuramente colpa nostra, nelle principali agenzie di Stampa.
Da notare il differente modo di dare la notizia... Rispetto il precedente caso di Rende.
Ettore Lembo
08/02/2022




Torna ai contenuti