EUROPE ADRIATIC - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Riceviamo e pubblichiamo
il comunicato stampa
del Forum Europeo
dei Presidenti
del Europe Adriatic
e Europe Ionian Region
che si è tenuto ad Ancona
il 23 e 24 Settembre 2022

Comunicato Stampa

Il 23 ed il 24 Settembre 2022 si è svolto ad Ancona il Forum Europeo dei Presidenti, organizzato dal Dipartimento Relazioni Internazionali di Forza Liberal Democratica con l’obiettivo di, approfondire le funzioni dei Movimenti e delle Associazioni politiche dell’area Adriatico-Ionica aderenti al Progetto Integrato e comprendere come sarà possibile rafforzare la cooperazione per una maggiore sinergia sui territori macroregionali. Giunto al 9° appuntamento, il Forum favorisce la condivisione di strategie e programmi di cooperazione, offrendo un contributo utile al rafforzamento della posizione italiana ed al consolidamento di una rete di esperti sulle tematiche di ogni Dipartimento. Il Forum Europeo dei Presidenti è una rete transnazionale, che unisce le Associazioni indipendenti di area liberal democratica dei Paesi della Regione Adriatico Ionica: Albania, Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Serbia, Slovenia, affiliate alla nostra Federazione FLD. La Mission del Forum con il Progetto integrato di sviluppo è il potenziamento delle sinergie e delle opportunità per lo sviluppo politico-socio-economico dell’Area valorizzando il patrimonio culturale e la ricchezza delle realtà presenti sul territorio dell’area, traducendo nel concreto il concetto di coesione territoriale, di protezione ambientale, di sviluppo economico e sociale sostenibile senza creare nuove associazioni, ma utilizzando quelle già esistenti. L’evento, quest’anno organizzato in Italia, riunisce annualmente Presidenti di Partiti alleati, personalità e rappresentanti di centri di studio e ricerca, provenienti da tutte le Nazioni sopra citate, per discutere e formulare proposte che possano svolgere, in futuro, un maggiore sviluppo della nostra Alleanza Europea.
Ad aprire il Forum europeo dei Presidenti, i saluti introduttivi moderati da Alessandro Morabito, Responsabile Nazionale FLD del Dipartimento Relazioni Internazionali, che ha ringraziato i Presidenti alleati presenti, dando loro il benvenuto in Italia ed onorati di ospitarli nei due giorni di “costruzione”. Ha ricordato inoltre lo strumento e la valenza del Forum per dare voce alle necessità dei principali portatori di interesse e metterli in connessione con la governance per l’implementazione del Progetto stesso, riconoscendo poi il ruolo determinante dei Presidenti dediti a questo scopo specifico.
Poi ha introdotto per i saluti Istituzionali il Presidente della Federazione Daniele Lettina che nel suo intervento ha sottolineato: - “Con i disastri voluti dalla pandemia e dalla recente guerra in Ucraina, questi nostri mediocri politicanti, hanno creato una crisi profonda. Voi tutti conoscete il fondamentale ruolo della Federazione che rappresento, l’avete vissuto in un contesto di “pace” con lo scomparso Presidente, oggi vengo ad affermare che, nonostante tutto, da parte di FLD c’è il massimo supporto riguardo ai rafforzamenti dei futuri rapporti con le Associazioni affiliate della Regione Adriatico Ionica, poiché esse costituiscono una rete sana per lo sviluppo armonico dei territori…”.
Si è poi passati agli interventi dei Presidenti della Macro-regione, che hanno messo in luce le loro esperienze e competenze per rispondere al meglio all’evoluzione dell’Area Adriatico-Ionica.
Il Presidente nazionale della associazione greca Ellinikos Laos Claus Petrakis ed il Coordinatore Nazionale Croato Jakov Vidović hanno aperto il Forum ponendo l’accento sull’importante ruolo che hanno le compagnie di navigazione nella città di Ancona, che collegano principalmente l’Italia con la Grecia e la Croazia, implementando lo sviluppo Economico e Turistico della macroregione.
Entrambi i Presidenti hanno riconosciuto, inoltre, determinante il Coordinamento dei flussi da parte della FITAC Federazione Italiana Turismo Associativo e Cooperativo. www.fitac-ets.it
Di seguito i Presidenti Aleks Rozman (Sloveno) e Luan Kola (Albanese) hanno incoraggiato lo sviluppo sostenibile, la coesione e la solidarietà delle comunità nell’area, attraverso un approccio partecipativo efficiente sulle politiche locali e su progetti a favore dei bisogni dei cittadini.
Dal Forum tre sono le principali tematiche individuate sulle quali si attiverà il Piano d’azione: TURISMO (Trasporti marittimi e terrestri in convenzione, Sviluppo eventi associativi.)
AMBIENTE (Qualità ambientale e salute pubblica, Energie rinnovabili.)
ECONOMIA (Politiche monetarie e vari servizi, Finanza strutturata.)
Al termine del Forum, la Governatrice della Macroregione Genny Angeloni, ha suggerito, a tal proposito, una dichiarazione congiunta da presentare ai vari governi, affinché il Progetto integrato
di Sviluppo, sia di riferimento a collaborazioni necessarie a favorire l’associazionismo tra le nazioni, portando benefici agli Iscritti alla rete, all’Imprenditoria ed a tutti i territori.
Torna ai contenuti