IL PRESIDENTE CROATO... - ETTORE LEMBO NEWS

Title
Vai ai contenuti
Il presidente croato
snobba il
vertice internazionale
dell'Ucraina a Zagabria

Strano che in Italia non si diano certe notizie.
Riportiamo la traduzione di un articolo di Euractiv...

Il presidente croato Zoran Milanović è rimasto lontano da un vertice internazionale dedicato all'Ucraina a Zagabria lunedì e ha rifiutato un incontro con la presidente del Congresso degli Stati Uniti in visita Nancy Pelosi, dicendo che la sua agenda era piena.
Milanović ha spiegato la sua assenza dicendo che si trattava di "un'iniziativa parlamentare e non presidenziale".
Invece, l'ex socialdemocratico anticonformista, noto per i suoi commenti senza esclusione di colpi, si è recato in una visita programmata in una città costiera sull'Adriatico e ha affermato che "tra due settimane, Pelosi non sarà quella che è ora perché i repubblicani segneranno una vittoria convincente”. Le elezioni per il Congresso degli Stati Uniti sono previste per l'8 novembre.
Il vertice di Zagabria, la cosiddetta Piattaforma della Crimea, ha riunito statisti di circa 40 paesi e rappresentanti di organizzazioni internazionali. La piattaforma Crimea è un nuovo formato di consultazione e coordinamento internazionale avviato dall'Ucraina.
Il vertice dovrebbe produrre una dichiarazione di sostegno all'Ucraina, ma pochi in vista di realizzazioni concrete.
"Vedo molto cinismo e disonestà nei confronti del popolo ucraino e della guerra e non voglio contribuire a questo", ha detto Milanović.
“Alla fine, americani e russi dovranno sedersi al tavolo perché stanno conducendo una guerra per procura sull'Ucraina e il popolo ucraino sta pagando un prezzo terribile per questo. Non so perché nessuno osi dirlo apertamente, ma questa è la verità".
(Zoran Radosavljević )

Torna ai contenuti