SPERANZA: PROROGA DELLO STATO DI ERMERGENZA? - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Speranza:
Proroga dello
Stato di Emergenza?

"Proroga dello stato d'emergenza? Come Governo ci baseremo sull'evidenza scientifica, se sarà necessario prorogare lo stato d'emergenza lo faremo senza timore Ricordo che ad oggi la curva è in risalita".
Queste le parole del ministro Speranza a Rai 3 nel programma in mezz'ora più.
Una previsione che lascia intravedere sempre più come l'impossibile diventa possibile e l'emergenza diventa normalità.
Non è un caso infatti che oramai le decisioni uniche, pur se non compatibili con costituzione e diritti umani, vengono imposte da un governo senza opposizione che oramai sembra si sia sempre più impadronito dei palazzi, pur se fortemente contestato dalla popolazione.
Le numerose manifestazioni pacifiche che si svolgono da diverso tempo in tutte le principali piazze delle città Italiane, vengono non considerate e censurate dalla comunicazione principale.
"Noi pensiamo che in questo momento il Green Pass sia fondamentale, perche' ci consente di tenere aperti tutti i luoghi della socializzazione, della cultura, i ristoranti, le scuole e le universita'", ha sottolineato Speranza.  "In un quadro epidemiologico diverso, faremo naturalmente tutte le valutazioni necessarie".
Peccato che non vi è alcun riscontro scientifico circa l'effettivo utilizzo di un sistema che, piaccia o no, discrimina l'intera popolazione come un marchio utilizzato nel secolo scorso, quando fu proibito a cittadini Italiani il diritto al lavoro, allo studio, in pratica alla vita normale.
Togliendo ogni dignità umana.
"Lo scudo che abbiamo costruito con la campagna di vaccinazioni è uno scudo che funziona e ci proteggerà anche nei mesi autunnali e invernali."
Ma se la vaccinazione è uno scudo che funziona, perché allora è imposto il green pass? Ed ancora, a che serve continuare con lo stato di emergenza?
Appare sempre più evidente e lascia sempre più spazio alla libera interpretazione che questa dittatura sanitaria serve a coprire  una dittatura economica, di cui non si parla, ma che sembra essere in atto.
La Dittatura economica, sembrerebbe venuta fuori in tutta la sua pericolosità, in occasione del G20 a presidenza Italiana e voluto da Draghi.
G20 dove mancavano i più importanti attori dello scenario mondiale, rivelandosi così..... In forma ridotta e dove si è parlato di un nuovo sistema economico.... Forse, non discusso da quello che dovrebbe essere il Nostro Parlamento.
Ci si chiede quindi chi ha dato mandato....?
Ma tornando al ministro Speranza, Discutibili le parole che aggiunge: "Se mi avessero detto che alla fine d'ottobre ci saremmo trovati con l'86,5% della popolazione vaccinata con una dose sarei stato molto contento. Penso che dobbiamo salire ancora, il 90% è un obiettivo alla nostra portata, molto ambizioso ma non impossibile. La strategia di uso del green pass ci ha permesso di raggiungere risultati importanti".
Ci si chiede cosi perché noi Italiani dovremmo raggiungere il 90% di inoculati, a costo di togliere ogni dignità umana alla popolazione, come sta avvenendo, mentre l'obiettivo mondiale che si vuol raggiungere non arriva al 70 %?
Saranno errori di comunicazione, come dicono i comunicatori voluti dal governo, o si utilizza l' imposizione sanitaria per altri scopi?
Chissà...
(Ettore Lembo)
01/11/2021


ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti