QUANDO AUTOCELEBRARSI DIVENTA UNA PROPAGANDA.. - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Quando autocelebrarsi
diventa una propaganda...

Dopo aver fermato completamente l'economia, l'occupazione, la produzione e tutto ciò che gira attorno, ogni reazione, anche la più lieve, verso un avvio, sembra una ripresa.
Ma che sia reale o il  sussulto mortale di un moribondo, lo diranno solo i fatti alla lunga.
Specialmente se si fanno degli interventi che frenano ogni slancio e voglia di avvio verso una nuova ripresa.
Queste Le parole autocelebranti del primo ministro :"Con cautela e con coraggio siamo andati incontro alle esigenze dell’economia e siamo riusciti a tenere sotto controllo il contagio".
E continua "Abbiamo lavorato bene, l'economia cresce più del previsto".
Così le migliaia di imprese e partite IVA che hanno chiuso, vengono strumentalmente cancellate e dimenticate, valutando solo gli aumenti eccezionali dei prezzi che falsano ogni equilibrio tra beni venduti ed incassi.
Non a caso I beni venduti sono inferiori, rispetto ad un maggiore incasso dovuto agli aumenti di prezzo.
Provvedimenti adottati non certo risolutivi e con duraturo effetto, ma di sovvenzione momentanea e limitata, che perderanno la loro efficacia, non appena terminata la disponibilità immediata. Sovvenzioni quindi, e non investimenti nel futuro che garantiscono sviluppo e ripresa.
Tra gli altri provvedimenti citati da Draghi: l’introduzione dell’assegno temporaneo per i figli; il decreto “Lavoro e Imprese” per tutelare i lavoratori in questa fase di uscita dalla pandemia;" l’aver limitato severamente il traffico delle grandi navi nel bacino di San Marco, una misura attesa da molti anni e che è stata accolta con grandissimo favore a livello internazionale; le disposizioni in materia di cybersicurezza, con l’istituzione di un’agenzia nazionale, provvedimento divenuto legge ieri e che già oggi viene attuato con la nomina del direttore dell’agenzia."
Troppe le categorie penalizzate e che scompariranno lasciando i mercati e la produttività a societa non italiane che sfrutteranno i lavoratori italiani, come già sembra essere stato  pianificato da Tempo....
Insomma, imprese e guadagni alle società estere e lavoratori sottopagati italiani.
Così la fine della 4 potenza più industrializzata, che aveva "osato crescere"....
(Ettore Lembo)
06/08/2021


ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti