PASSAPORTO VACCINALE: UN FERRAGOSTO INCANDESCENTE!! - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Passaporto vaccinale:
Un ferragosto incandescente

con il Viminale contro la popolazione, mentre in tutta la Spagna e no all'obbligo.
Intanto dalla Sardegna al Veneto, aumentano i sanitari che non vogliono vaccinarsi.
Ad una settimana dall'ingresso dell'obbligatorietà del Green pass cominciano ad arrivare le prime sanzioni, e si intensificano i controlli in vista di ferragosto.
Continuano anche le proteste in tutta Italia, oltre quelle del sabato.
Il 13 agosto, i 650 dipendenti della Hanon Systems di Campiglione Fenile, azienda torinese specializzata in componenti elettronici, faranno due ore di sciopero contro le disposizioni che, denunciano i sindacati, discriminano i lavoratori in base al loro status vaccinale.
Che l'Italia è nel più totale caos e nella più totale confusione, lo dimostra anche il fatto che: nelle mense delle forze armate e delle forze di polizia, il personale in servizio non dovrà avere il Green pass per potervi accedere.
Privilegi come in parlamento, dove non sarà richiesto il passaporto, così come affermato dal presidente della Camera Fico?
È mentre in Italia Assistiamo a questa dittatura sanitaria, in Spagna, anche nell'ultima regione, la Galizia,  dice no all'obbligo del Green Pass per poter accedere a bar, ristoranti e locali notturni ed era l'ultima regione in cui la misura era ancora considerata vigente. A renderlo noto è il Tribunale regionale galiziano. Con la sua sentenza, l'obbligo del green pass rimane escluso in tutte le regioni della Spagna, dopo le precedenti decisioni negative dei tribunali di altri territori come l'Andalusia e la Cantabria, in cui i governi regionali avevano tentato di applicare l'obbligo.
Intanto arrivano le prime multe, e dalla Sardegna al Veneto i primi stop ad i sanitari  che non intendono fare il vaccino.
Una situazione in pericolosa evoluzione che vede da un lato una stretta inconcepibile del Viminale, che impone maggiori controlli per un Pass, ritenuto dalla stessa Europa non regolare, dall'altro lo stesso ministero che lascia apre tutte le maglie e lascia entrare gli immigrati, provocando una emergenza pericolosa, come ha dichiarato in Sicilia il Governatore Musumeci.
Le tensioni e le proteste sono sotto gli occhi di tutti, fin quando prevarrà il buon senso da parte della popolazione, vista la mancanza di ascolto di un governo che non ha alcuna opposizione ed impone una sua democrazia obbligatoria?
(Ettore Lembo)
13/08/2021



ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti