LE PARTITE IVA IN ITALIA - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
LE PARTITE IVA ITALIA


Comunicato Stampa 27/08/2021

LE PARTITE IVA partecipano numerose alla Manifestazione di Roma del 28 Agosto

Il Presidente de “LE PARTITE IVA”  Angelo Distefano, comunica che alla manifestazione che si terrà a Roma, sabato 28 Agosto con inizio alle ore 18, 00  parteciperà con numerosissimi associati per rivendicare il no al green pass, insieme a tutte le altre organizzazioni che hanno deciso di prendere parte senza alcuna insegna partitica.
E’ un dovere nei confronti di tutte le categorie che sono in possesso di partita IVA, dice il Presidente Distefano.
Chi vuole discriminare i lavoratori autonomi e non, attraverso un green pass, non conosce minimamente il lavoro autonomo, e di conseguenza crea delle divisioni inutili e provocatorie.
E’ impossibile e non rientra nelle mansioni dei commercianti e delle partite IVA controllare i clienti o gli avventori come vorrebbero si facesse.
Le partite iva non hanno alcun titolo per allontanare coloro che non sono in possesso dei requisiti richiesti e resi obbligatori da leggi che lasciano seri dubbi di costituzionalità, non a caso importanti giuristi e costituzionalisti discutono animatamente sulla effettiva validità del dispositivo messo in atto dal governo.
Ribadiamo poi che non è stata preso alcun provvedimento che favorisca il rilancio dell’economia, nessuna riforma, e, dopo la lunga chiusura che ha visto tanti esercenti chiudere definitivamente le loro imprese, non è stato previsto alcun recupero di questi lavoratori, o un qualsiasi aiuto che indicasse la via ad nuovo inserimento.
Siamo stati tutti abbandonati, asserisce il Distefano,  nonostante tutti gli sforzi fatti e gli  investimenti per essere in regola con le norme, per poi sentirci dire che quegli adeguamenti erano inutili.
Imprenditori con i loro dipendenti, di fatto, abbandonati e costretti a chiudere.
Una manifestazione molto sentita che non può che vederci che partecipativi ed in maniera numerosa, conclude il Presidente, auspicando di un pronto ravvedimento del governo.
L’ufficio Stampa
ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti