L'ITALIA SEMPRE PIU' VERSO LO SCONTRO SOCIALE? - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
L'Italia sempre più
verso lo scontro sociale?

La Lega sempre più verso il PD.
Sembrerebbe sia bastata una telefonata del SuperMario a Salvini per convincere la Lega a votare a favore dell'obbligatorietà al passaporto vaccinale, rientrando così nel suo ruolo di sostenitore del governo insieme al PD.
Il tradire ancora una volta I propri elettori, e asservirsi al PD avrà certamente delle ripercussioni notevoli su tutto l'elettorato che oramai lontano, non si riconosce in questa incredibile compagine governativa.
Tradimento che dimostrato dal mal di pancia all'interno della Lega, tanto che numerosi sono i parlamentari leghisti che hanno disertato l'aula.
Vedremo cosa accadrà la prossima settimana al Senato.
Convinto il NO di Fratelli d'Italia, dove la Meloni ribadisce la mancanza di coraggio del governo ad assumersi le proprie responsabilità.
In ogni caso, ribadisce la Meloni, NO all'eventuale obbligo vaccinale.
Si convinto di Forza Italia, oramai da troppi considerato una costola del PD... Renziano, oramai Italia Viva.
Non dimentichiamo che un gravissimo accordo internazionale, sottoscritto da Renzi e dalla Lorenzin, impegna l'Italia ad essere capofila per le campagne vaccinali.
Come si legge nel documento dell'AIFA:
"Washington, 29 settembre 2014 – L’Italia guiderà nei prossimi cinque anni le strategie e le
campagne vaccinali nel mondo. È quanto deciso al Global Health Security Agenda (GHSA) che si è svolto venerdì scorso alla Casa Bianca. Il nostro Paese, rappresentato dal Ministro della Salute
Beatrice Lorenzin, accompagnata dal Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) prof.
Sergio Pecorelli, ha ricevuto l’incarico dal Summit di 40 Paesi cui è intervenuto anche il Presidente
USA Barack Obama."
(fonte AIFA comunicato stampa 387 del 29 settembre 2014)
Un obbligo che quindi deriva da uno scellerato accordo internazionale voluto dal PD che ci sottomette ancora oggi ad un dettato estero, imponendoci in ogni modo ad essere l'unico popolo, non più stato, ad imporre una terapia sperimentale collettiva, indirettamente, attraverso il GreenPass, o direttamente, attraverso il previsto obbligo vaccinale.
Non è noto sapere quali sanzioni siano previste per l'Italia, in caso di mancato rispetto di questo vincolo firmato dalla Lorenzin, sia in questa occasione che in altre,   avendo probabilmente assunto gravosi impegni con case farmaceutiche che stranamente sembrerebbe essere diventate prodighe di contributi verso alcuni settori medicosanitari Italiani.
L'improvvisa resa della Lega, verso il dettato del PD e del SuperMario, che è molto attento al rispetto degli accordi internazionali, specialmente quelli stipulati con l'america, molto vicina alla Cina, deve certamente far riflettere e far considerare come stia al governo, forse non per gli interessi degli Italiani ma....
Non è un caso che per quanto riguarda l'immigrazione, ma anche per la pandemia, la Lega si sia completamente adeguata con i fatti al volere del PD, se si escludono le chiacchiere di rito. Da riflettere anche sul silenzio calato su fisco, cartelle esattoriali, lavoro e ripresa delle piccole e medie imprese, oramai dimenticate dal governo e dalla Lega, che sembrerebbero più essere interessati ad imporre vaccini, anche a costo di innescare pericolosi scontri sociali dividendo l'Italia con assurde discriminazioni.
Le corse mediatiche che vorrebbero convincere, forse per imposizione governativa, gli Italiani ad assoggettarsi alla sperimentazione obbligatoria, addirittura cercando di ridicolizzare premi Nobel per la medicina
e studi internazionali, costruendo narrazioni lontane dalla realtà e additando come sovversivi chi osa mettere in dubbio, con prove provate, chi è contrario, la dice lunga sul pericoloso stato di salute di una democrazia oramai sembra proprio essere finita, e che sta provocando una drammatica divisione popolare ed una ancor più drammatico isolamento sociale.
Anche l'accanimento contro, forse una decina di persone, sparse in tutta italia, che in maniera demenziale hanno espresso la volontà di "terroristiche reazioni" probabilmente solo a chiacchiere, lascia perplessi, dal momento che, criminali, mafiosi, truffatori ecc. Piccoli e grandi, proseguono liberamente nei loro criminali affari.
Ed in tutto questo, perché non si parla mai di cure?
(Ettore Lembo)
10/09/2021




ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti