ITALIA COSTRETTI ALLA ROULETTE RUSSA ALIAS CINESE!! - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Italia: Costretti alla
Roulette Russa,
trasformata in Cinese,

e  chi protesta subisce la Mattanza?
Ciascuno potrà definire come meglio crede l'atteggiamento del Governo Italiano SENZA OPPOSIZIONE  e del Ministro degli Interni, alla luce di ciò che accade.
Sembra infatti che gli Italiani siano obbligati, anche se indirettamente, a doversi sottomettere ad un trattamento sanitario, per poter lavorare o ricevere la "concessione" di fare una vita quasi normale.
Come avere quindi la propria dignità, che dovrebbe essere di tutti e che sarebbe garantita dalla costituzione, se non fosse stata abrogata senza che nessuno lo abbia comunicato alla popolazione?
Sottoporsi ad un trattamento sanitario continuato che sempre più evidenzia dei rischi, spesso non classificati dagli organi ufficiali preposti.
La dicitura "nessuna attinenza" è ovviamente quella più ricorrente, quando ...
Tuttavia l'incremento di morti improvvise, anche di soggetti sani e sportivi, oltre le numerose improvvise patologie gravi e spesso permanenti, verificatesi dopo il trattamento sanitario, sia dopo il primo trattamento che dopo il secondo, lascia pensare che si stia "giocando" ad una sorta di Roulette Russa, divenuta Cinese, vista la somiglianza di imposizioni simili a quelle imposte in Cina.
Ma qualcuno dice: è per il bene di tutti.
Chissà cosa ne pensano coloro che son morti...
Peccato che non sia proprio dimostrata l'assoluta utilità del trattamento, dal momento che questo non mette al riparo nessuno dal rischio di contrarre il virus per cui è preposto,  il quale, muta continuamente.
Così, dopo la prima dose, si è stati costretti a fare la seconda, già si impone una terza, mentre si sta già pensando ad una quarta dose... E così via.
Di sicuro non tutti sono ben disposti a sottoporsi al trattamento sanitario, e, ai già tanti milioni di persone non trattate, si aggiungono ogni giorno sempre di più quelli che pur siringati, non intendono continuare a "GIOCARE" a quel gioco...
È per questo che da parecchi sabato, in tutta Italia, in migliaia scendono nelle piazze a manifestare civilmente il loro dissenso.
Dissenso che non è assolutamente gradito a chi vuole imporre il proprio diktat, senza se e senza ma, e che non esita ad utilizzare anche la forza.
Forza che oggi, qualcuno ha voluto denominare "MATTANZA" , dal momento che sembra essere utilizzata, in alcuni casi, una tecnica simile a quella utilizzata nella nobile arte di pesca dei tonni.
Non commentabile le immagini dove una donna anziana, viene spintonata e manganellata da chi invece dovrebbe tutelarla.
Non diamo la colpa a chi agisce, non è la guerra dei poveri, costretti ad agire come coloro che si devono sottomettere contro la loro volontà al trattamento sanitario, per portare a casa un tozzo di pane.
È chi ha deciso, ed ha imposto la "mattanza" che va giudicato...e forse, rimosso.
Ma il pensiero unico diffuso e promosso anche attraverso i media, quotidianamente ed in ogni ora del giorno, senza contraddittorio, non sembra raggiungere i frutti che il manovratore ha determinatamente deciso.
E così, quei comunicatori di note case costruttrici di particolari promozioni, a torto vengono presi di mira, considerati come manipolatori "venduti".
Basterebbe semplicemente ignorarli, piuttosto che utilizzare metodi violenti che giammai devono essere usati.
Intanto l'Italia sprofonda sempre più nel caos, nella disoccupazione, nella crisi più profonda, nella povertà, nella criminalità ecc. Ma nessuno osa dirlo...
Forse perché troppo impegnati a giocare alla Roulette Russa, nella variante Cinese?
(Ettore Lembo)
07/11/2021




ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti