FINE DELLA PANDEMIA CON LA PILLOLA DELLA PFIZER? - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Fine della pandemia
con la pillola
della Pfizer?

Difficilmente avrei evidenziato un articolo  che viene dagli USA, tuttavia l'interesse che ha suscitato fin da subito la notizia, merita essere resa nota.
Sembrerebbe che la pandemia abbia i giorni contati, anche se inspiegabilmente in Italia si vuole imporre anche la terza dose e non solo, per di più senza rinunciare all'obbligo del green pass.
Sembrerebbe infatti che la Pfizer abbia trovato un rimedio che cura il Covid-19 con risultati rapidi e migliori dello stesso vaccino.
Talmente efficace che: "Pfizer ha annunciato venerdì che una sperimentazione della sua pillola per combattere il COVID-19 è stata interrotta in anticipo a causa della sua schiacciante efficacia, dopo che è stato dimostrato che il farmaco riduce dell'89% le possibilità di ricovero o morte per gli adulti a rischio di sviluppare una malattia grave."
Ma forse è più corretto dare la traduzione dell'articolo di Charlie McCarthy pubblicato su News Max dal titolo: L'ex commissario della FDA Gottlieb: la pillola Pfizer significa la fine della pandemia di COVID "in vista".
Ecco l'articolo, redatto con il contributo dell'Associated Press e Reuters, tradotto : venerdì, 05 novembre 2021 11:13

L'ex commissario della Food and Drug Administration, il dott. Scott Gottlieb, ha affermato che la fine della pandemia di COVID-19 negli Stati Uniti è "in vista" a seguito di notizie positive sulla pillola antivirale sperimentale di Pfizer.
Pfizer ha annunciato venerdì che una sperimentazione della sua pillola per combattere il COVID-19 è stata interrotta in anticipo a causa della sua schiacciante efficacia, dopo che è stato dimostrato che il farmaco riduce dell'89% le possibilità di ricovero o morte per gli adulti a rischio di sviluppare una malattia grave.
Gottlieb, membro del consiglio di amministrazione di Pfizer, è apparso su CNBC e ha affermato che la pillola avrà un impatto drammatico nella lotta al coronavirus.
"Penso che la linea di fondo sia la fine della fine della pandemia, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti, è in vista in questo momento, dato che abbiamo gli strumenti per combattere questa malattia", ha detto Gottlieb a " Squawk " della CNBC. Scatola ".
"Ora, dobbiamo ancora superare questa ondata delta. Sfortunatamente, non saremo in grado di vaccinarci per uscirne. Queste terapie stanno arrivando troppo tardi per influenzare quell'ondata di infezione.
"Ma una volta superata questa ondata di infezione nel corso dei prossimi due mesi, penso che queste innovazioni terapeutiche e altre che abbiamo visto arrivare sul mercato segneranno davvero la fine della pandemia negli Stati Uniti".
Gottlieb ha affermato che le persone dovranno ancora essere vaccinate, poiché la pillola sarà un "backstop per le persone che hanno un'infezione rivoluzionaria nonostante la vaccinazione... le persone che non rispondono bene ai vaccini e le persone che non possono essere vaccinate per qualsiasi motivo".
Gottlieb ha affermato che i mandati di vaccinazione del presidente Joe Biden per i dipendenti federali e le imprese con oltre 100 dipendenti si stanno avvicinando alla "fine di questa pandemia".
"Entro il 4 gennaio, questa pandemia potrebbe essere finita, almeno per quanto riguarda gli Stati Uniti dopo aver superato questa ondata delta di infezione", ha affermato.
La Gran Bretagna ha concesso un'autorizzazione condizionata all'antivirale per il coronavirus di Merck, la prima pillola che ha dimostrato di trattare con successo il COVID-19.
La FDA ha affermato che chiederà ai suoi esperti esterni di incontrarsi il 30 novembre per esaminare la pillola COVID di Merck. Ciò significa che i regolatori statunitensi quasi certamente non emetteranno una decisione sul farmaco fino a dicembre.
(Ettore Lembo)
06/11/2021

ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti