AFGHANISTAN; SCACCO MATTO A BIDEN!! - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
Afganistan:
Scacco matto a Biden,

agli USA, all'Europa ed alla NATO.
Tanti morti, per nulla.
Scacco matto a Biden, agli USA, All'Europa ed alla NATO,
che con la loro superbia e ipocrisia, hanno snobbano la corruzione locale permettendo in pochissimo tempo che i talebani prendessero nuovamente possesso delle città, facendo un salto indietro di 20 anni e vanificando la morte di tutti i soldati caduti o feriti.
Ciò che lascia perplessi è la giustificazione discutibile che da il Presidente Biden.
"La nostra missione in Afghanistan non e' mai stata pensata per costruire una nazione"
Sarà interessante ascoltare ciò che dirà in parlamento in nostro Ministro degli Esteri. Una nota della Farnesina asserisce: Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha già dato disponibilità a riferire in Parlamento da questa settimana sull'Afghanistan.
Noi attenderemo che parli, ascoltando con pazienza.
Più serie le affermazioni della Merkel: "Non una valutazione sbagliata tedesca, ma una valutazione sbagliata comune", ha detto la Merkel ammettendo a sua volta che sia stato un errore ritenere che le forze afghane potessero opporre resistenza ai talebani. "Non siamo riusciti a raggiungere quello che ci eravamo preposti"
Non commentabile invece la flemma inglese, infatti Il primo ministro britannico Boris Johnson ha chiesto un incontro virtuale dei leader del G7 "nei prossimi giorni".
Lo ha asseritodurante una telefonata al presidente francese Emmanuel Macron, nella quale ha sottolineato la necessità di un "approccio unitario" sulla situazione. Londra detiene la presidenza di turno del G7.
Che dire poi dell'ONU, che sottovalutando totalmente la cultura Talebana lancia questo appello:
I membri del Consiglio di Sicurezza dell'Onu "hanno chiesto l'immediata cessazione di tutte le ostilità in Afghanistan e l'istituzione, attraverso negoziati, di un nuovo governo che sia unito, inclusivo e rappresentativo, anche con la partecipazione piena, equa e significativa delle donne"
Chissà se hanno valutato la considerazione che hanno I Talebani verso il genere femminile? Sembra proprio si stia assistendo ad un film diverso dalla reale realtà.
Le parole del Segretario generale Antonio Guterres, "Stiamo ricevendo notizie agghiaccianti di gravi restrizioni ai diritti umani in tutto il paese. Sono particolarmente preoccupato per le notizie delle crescenti violazioni contro le donne e le ragazze afghane, che temono un ritorno ai giorni più bui." Queste parole lasciano forse intravedere, senza dubbi, l'approssimazione e gli errori di valutazione gravissimi commessi.
Una occasione, questo fallimento, di tutto l'occidente che la Cina non si lascia sfuggire. Infatti
La Cina è disposta a sviluppare "relazioni amichevoli" con i talebani dopo la loro presa del controllo dell'Afghanistan. "
inoltre, "Pechino è disposta a svolgere un ruolo costruttivo nella pace e nella ricostruzione dell'Afghanistan", ha aggiunto la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying.
Che continua: "La Cina è disposta a sviluppare "relazioni amichevoli" con i talebani dopo la loro presa del controllo dell'Afghanistan. "La Cina rispetta il diritto del popolo afghano di determinare in modo indipendente il proprio destino e futuro, ed è disposta a continuare a sviluppare relazioni amichevoli e di cooperazione"
Insomma pur cercando tutti di minimizzare, il disastroso fallimento dell'amministrazione Biden, con la  complicità dell'Europa, della NATO e dell'ONU, è talmente rumoroso che ogni parola a loro difesa diventa automaticamente un capo d'accusa.
Ma chi pagherà per tutto questo?
Non certo chi ha sbagliato, ma chi ha sempre sofferto, il popolo.
Oltre ovviamente coloro che credevano in un ideale e che invece... Sono morti invano
(Ettore Lembo)
17/08/2021

ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti