4 NOVEMBRE 1921-4 NOVEMBRE 2021 MILITE IGNOTO - ETTORE LEMBO NEWS

Aiutaci con la tua DONAZIONE
Title
Vai ai contenuti
4 novembre 1921,
4 novembre 2021,
cento anni a Roma
(Italia)
come a Lussingrande
(Croazia)

I giovani Italiani di oggi, poco o nulla sanno dell'importanza del 4 novembre, che nel 1921    riuscì ad unire tutta l'Italia, in quel viaggio che da Aquileia porto' le spoglie del milite ignoto al Vittoriano.
Pur se quest'anno ricorrono i 100 anni, modeste ed insignificanti, le commemorazioni, non essendo una data ideologizzata come le date divisive che godono anche della denominazione di festività.
Commemorazione che negli anni è stata derubricata, perdendo il suo alto valore.
Eppure è la ricorrenza delle Forze Armate, ma anche del Milite Ignoto, sepolto all' Altare della Patria.
Simbolo di pace su tutte le guerre.
Se è poco conosciuta, la storia del milite ignoto, perché se ne vuol perdere la memoria, sconosciuta è la storia del Soldato Ignoto le cui spoglie furono tumulate nel cimitero di Lussingrande in Croazia, in quel territorio che era Italiani.
Una Tomba che ha anch'essa 100 anni, e le spoglie del soldato Ignoto furono tumulate contemporaneamente a quelle del soldato che riposa a Roma.
Una tomba dimenticata dallo Stato Italiano, e non solo perché oggi non in territorio nazionale, ma che viene tenuta in ordine dai pochi Italiani rimasti in loco, dopo i tragici fatti che videro la persecuzione dei nostri connazionali.
Così, alla presenza di una ristretto numero di amici, di rappresentanti della comunità di esuli e di Italiani ancora residenti in quella località, il Dr. Antonio Ballarin, Vicepresidente della Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e Figlio di Esuli nato in un insediamento di profughi a Roma, ha ricordato con commozione il sacrificio di quanti diedero la loro vita per la Patria.
Una commemorazione con pochi intimi quindi, ma un simbolo per tutti coloro che dal'Istria, Venezia Giulia e Dalmazia divennero esuli nel mondo, pur avendo lasciato sul campo migliaia di caduti, nel volere essere Italiani.
Pagine di storia, che dovrebbero essere insegnare, e non dimenticate o peggio ignorate.
(Ettore Lembo)
06/11/2021

ETTORE LEMBO NEWS
Torna ai contenuti